Canzone della settimana: Se piovesse il tuo nome di Elisa - Smash News
10737
post-template-default,single,single-post,postid-10737,single-format-standard,qode-news-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Canzone della settimana: Se piovesse il tuo nome di Elisa

Se piovesse il tuo nome è il singolo della cantante triestina estratto dall’album Diari aperti in pubblicazione il 26 ottobre.

Se piovesse il tuo nome_Diari aperti_Elisa

A due anni di distanza dal suo ultimo album Elisa torna con un brano vibrante, accompagnato da una vocalità suggestiva tipica di questa artista e con un testo romantico che è stato scritto dal Calcutta, autore indie di latina, in collaborazione con Vanni Casagrande e Dario Faini.

Un brano che ha un sapore malinconico, suscita immagini e parla di sentimenti e di assenza, di vuoto per la mancanza della persona amata, di ricordi.

Il video ufficiale, interamente in bianco e nero e dove compare solamente Elisa è stato girato da YouNuts (Antonio Usbergo e Niccolò Celaia) e ha superato le 500.000 visualizzazioni.

Se piovesse il tuo nome è uno degli 11 brani contenuti nel disco di inediti Diari aperti, ecco la tracklist completa:

Tutta un’altra storia
Se piovesse il tuo nome
Tua per sempre
Anche fragile
Promettimi
L’amore per te
L’estate è già fuori
Con te mi sento così
Vivere tutte le vite
Come fosse adesso
Quelli che restano (feat. Francesco De Gregori)

Testo Se piovesse il tuo nome

Non ci siamo mai dedicati
dedicati le, le canzoni giuste
forse perché di noi
non ne parla mai nessuno

Non ci siamo mai detti le parole
non ci siamo mai detti le parole giuste
neanche per sbaglio
neanche per sbaglio in silenzio

La città è piena di fontane
ma non sparisce mai la sete
sarà la distrazione
sarà, sarà, sarà
che ho sempre il Sahara in bocca

La città è piena di negozi
ma poi chiudono sempre
e rimango solo io
a dare il resto al mondo

Se in mezzo alle strade
o nella confusione
piovesse il tuo nome
io una lettera per volta vorrei bere
in mezzo a mille persone
stazione dopo stazione
e se non scendo a quella giusta è colpa tua

Non ci siamo mai visti per davvero e
non ci siamo mai presi per davvero in giro
neanche per sbaglio
neanche per sbaglio in silenzio

La città incontra il tuo deserto
che io innaffio da sempre
sarà la mia missione
sarà, sarà, sarà
che ora ho un fiore nella bocca

Se in mezzo alle strade
o nella confusione
piovesse il tuo nome
io una lettera per volta vorrei bere
in mezzo a mille persone
stazione dopo stazione
e se, se non scendo a quella giusta è colpa mia

Ma senza te chi sono io
un mucchio di spese impilate
un libro in francese che poi non lo so neanche
neanche bene io
se devi andare pago io
scusa se penso a voce alta
scusa se penso a voce alta

Se in mezzo alle strade
o nella confusione
piovesse il tuo nome
io una lettera per volta vorrei bere
in mezzo a mille persone
stazione dopo stazione
e se non scendo a quella giusta è colpa mia

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

#Follow us on Instagram