Canzone della settimana: Questa nostra stupida canzone d’amore di TheGiornalisti - Smash News
10160
post-template-default,single,single-post,postid-10160,single-format-standard,qode-news-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Canzone della settimana: Questa nostra stupida canzone d’amore di TheGiornalisti

Il nuovo brano pubblicato dal gruppo romano è stabile in top 10 della classifica iTunes sin dal suo esordio.

TheGiornalisti

Il brano Questa nostra stupida canzone d’amore è stato pubblicato a fine marzo e anticipa il nuovo album di TheGiornalisti previsto per l’autunno e che arriva dopo due anni dal successo di Completamente Sold Out

Dopo il tormentone Riccione che ha accompagnato per mesi gli italiani, ora la band di Tommaso Paradiso si presenta ai fan con una canzone che “grida” l’amore, la paura di perdere questo sentimento capace di far provare la felicità.

Come si vede nel video ufficiale del brano, il front man di TheGiornalisti in veste di barman si ritrova spettatore del dolore del protagonista, l’attore Alessandro Borghi, che sfoga il dolore prima nel bicchiere e poi cantando a squarciagola accompagnato proprio da Paradiso.

TheGiornalisti saranno impegnati con il Love Tour dal 21 ottobre nei palazzetti di alcune città italiana: 21 ottobre Torino, 23 ottobre Casalecchio di Reno (BO), 24 ottobre Firenze, 27 ottobre Roma, 2 novembre Bari, 3 novembre Napoli, 8 novembre Genova, 10 novembre Padova, 11 novembre Montichiari (BS), 18 novembre Milano.

Il singolo si può ascoltare in streaming e scaricare da tutti gli store on line.

 

Testo Questa nostra stupida canzone d’amore

Se domani tu per caso sparissi

E io non sapessi più con chi parlare

Dopo tre gin, cosa dovrei fare?

Non mi va di ricominciare

Non mi va di sentirmi male

Hai capito chi sei

Sai che ho vinto il mondiale da quando ci sei

Sei la Nazionale

Del 2006

Ma dentro casa col vestito da sposa

Sei il finale migliore di tutti i film che possiamo guardare

Prima di andare a dormire

E chiudendo gli occhi immagino

Immagino Fiumicino

Tu che parti per un viaggio

Io che annaffio le piante

Aspettando il tuo ritorno

Con lo sguardo perso tra le nuvole

Ed il telefono che suona

Non rispondo, è ancora presto

La Corea del Nord

Non potrà fermare tutto questo

E se per caso mi dovessi svegliare

Colpito da un proiettile al cuore

Inseguito da strane cose

Mi basterebbe abbracciarti

Sotto le coperte

O sul divano a toccarti la mano

E a sentirti il respiro

Per ristare bene

Tornare a dormire

E ritornare a sognare

Uh oh

E chiudendo gli occhi immagino

Immagino Fiumicino

Tu che parti per un viaggio

Io che annaffio le piante

Aspettando il tuo ritorno

Con lo sguardo perso tra le nuvole

Ed il telefono che suona

Non rispondo è ancora presto

La Corea del Nord

Non potrà fermare

Neanche questa nostra stupida

Canzone d’amore

Che ti ascolti quando piangi

Mentre fai la doccia

Quando sei da sola

E ti senti bella e ti senti pronta

Per la vita che ti aspetta

Sto tornando, spegni tutto

La Corea del Nord

Non potrà fermare tutto questo

Ed è bello così, anche se poi ti fa piangere

Questa nostra stupida canzone d’amore

Ed è bello così, anche se poi ti fa ridere

Questa nostra stupida canzone d’amore

Ed è bello così, anche se poi ti fa piangere

Questa nostra stupida canzone d’amore

Ed è bello così, anche se poi ti fa ridere

Questa nostra stupida canzone d’amore

Canzone d’amore

Canzone d’amore

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

#Follow us on Instagram