Harry Styles all'Alcatraz: i fan in fermento a Milano - Smash News
7026
post-template-default,single,single-post,postid-7026,single-format-standard,qode-news-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

Harry Styles all’Alcatraz: i fan in fermento a Milano

Harry Styles all’Alcatraz: i fan in fermento a Milano

Il concerto di Harry Styles all’Alcatraz di Milano, il primo della sua carriera da solista che farà in Italia, è alle porte e, come ci si poteva aspettare, i fan del cantante sono già in fermento.
La data ha fatto sold out nel giro di pochi minuti a causa della poca disponibilità – 3000 posti circa – ma, nonostante la scelta di un luogo più intimo e ristretto, i seguaci più accaniti di Harry sono già in movimento. È dal pomeriggio del 6 novembre, infatti, che la folla si è già ammassata davanti al famoso locale milanese, cercando di creare una fila numerata e ordinata. Purtroppo per le fan, però – che fino a poche ore fa si aggiravano già intorno alle 350 persone – la polizia è intervenuta per far sgomberare la zona, essendo vietato dalla Legge Italiana il vagabondaggio per le strade pubbliche. La richiesta di intervento potrebbe essere partita dagli stessi civili che abitano nella zona circostante, probabilmente per disturbo della quiete pubblica, ma non ci è dato sapere nulla di più.  Le autorità però hanno fatto intendere ai giovani accampati che, essendo illegale accamparsi con i sacchi a pelo in strada, potevano incorrere in sanzioni a dir poco salate e, così dicendo, sono riusciti a far disperdere la folla. Ovviamente neanche questo è riuscito a fermare i fan ormai appostati che, pur di avere un buon posto per il concerto, hanno stabilito dei turni e di rispettare i numeri della coda nonostante non fosse possibile appostarsi direttamente sotto il locale. La strategia adottata, infatti, prevede un meeting point in cui gli interessanti si devono presentare circa ogni due ore, per un breve briefing, e di passare il tempo che gli rimane nella zona limitrofa, ovviamente senza fare nessun tipo di “accampamento” così da non incorrere in sanzioni. La situazione è rimasta questa fino a qualche ora fa, considerato che lo stesso locale ha rilasciato un preciso regolamento in cui si chiede di rispettare gli eventi di questi giorni evitando di intralciare il passaggio e l’entrata dell’Alcatraz. Secondo le previsioni il concerto di questa sera terrà impegnata la sicurezza del locale fino a circa le 2:00 di notte, ma il locale è riuscito comunque a fornire bagni chimici e controlli ai fan appostati.

Ulteriori informazioni sul regolamento rilasciato – riguardante anche ciò che sarà ammesso all’interno – sono reperibili a questo link:

http://www.alcatrazmilano.it/eventi/harry-styles/

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

#Follow us on Instagram