#BackToSchool: il menù per un rientro a tutta energia - Smash News
5460
post-template-default,single,single-post,postid-5460,single-format-standard,qode-news-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive

#BackToSchool: il menù per un rientro a tutta energia

#BackToSchool: il menù per un rientro a tutta energia

Con i cibi giusti si può combattere la stanchezza da rientro.

Al ritorno alle proprie attività quotidiane dopo le vacanze estive, contrariamente a quello che si potrebbe pensare non ci si sente riposati e rilassati, ma probabilmente più stressati proprio perché il periodo di distacco forzato ha inserito nelle giornate abitudini di vita diversi che ora devono lasciare nuovamente spazio alla routine quotidiana e agli impegni. Si può cercare di contrastare lo stress da rientro, che porta spesso insonnia, mal di testa e disturbi simili anche attraverso un’alimentazione ricca di principi attivi utili a sconfiggere il disagio e ritrovare il proprio equilibro, pronti a ripartire alla grande.
Oggi SmashNews vi propone un menù giornaliero tipo dal quale attingere nel quale le ricette sono talmente semplici da non dover nemmeno essere spiegate.

[minti_spacer height=”2″]

Colazione – per la prima colazione servono alimenti che donino l’energia giusta per cominciare la giornata. Gli Omega3 favoriscono il buonumore e per farne una buona scorta al mattino, quando la voglia di partire per la scuola o il lavoro è al minimo, basta aggiungere alla colazione della frutta secca tipo mandorle, noci, nocciole e semi di lino (utili questi ultimi anche per regolarizzare l’intestino pigro). Unire alla frutta secca dello yogurt significa aumentare anche la dose di Triptofano, adatto a regolare il ritmo sonno-veglia. I carboidrati invece danno le energie e le calorie necessarie per affrontare la giornata.

  • Yogurt in cui aggiungere qualche mandorla, un cucchiaio di semi di lino e qualche fetta di banana
  • Un succo di frutta
[minti_spacer height=”2″]

Pranzo – il pasto più importante della giornata deve avere apportare le calorie necessarie per affrontare la seconda parte della giornata, oltre a far ritrovare la concentrazione. Per questi motivi è meglio privilegiare i cereali che forniscono energia per il corretto funzionamento del sistema nervoso abbinandoli ai legumi dall’alto potere saziante e capaci di fornire energia a lento rilascio per evitare la sonnolenza.

  • Pasta condita con lenticchie già pronte
  • Insalata verde
[minti_spacer height=”2″]

[minti_spacer height=”2″]

Cena – la cena deve essere un momento di riposo e distacco dalle preoccupazioni e dalle fatiche della giornata e per questo si deve cercare di rimanere leggeri saziandosi con alimenti utili a favorire il riposo. Le proteine, soprattutto quelle del pesce e della carne bianca, assieme alle verdure aiutano in tal senso riducendo la produzione di cortisolo, sostanza responsabile dello stress.

  • Merluzzo cotto al forno al quale aggiungere una piccola presa di curcuma
  • Zucchine cotte

Spuntini – gli spezza-fame della giornata, oltre a soddisfare il palato dovrebbero prolungare l’effetto dei cibi ingeriti nei pasti principali. Si può pensare quindi di fare uno spuntino la mattina con 3 noci e un frutto, mentre per il pomeriggio lasciarsi tentare da uno yogurt con semi di lino.

Immancabile il consiglio di bere molta acqua, almeno 1,5/2 litri, nella quale se si vuole si può aggiungere del succo di limone.

Per terminare la giornata la sera è utile assumere un infuso caldo per conciliare sonno e rilassamento:

  • Infuso di lavanda e camomilla – lasciare in infusione in acqua calda un cucchiaio di lavanda e uno di camomilla in fiore, se si vuole si può addolcire con un po’ di miele.
[minti_spacer]

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

#Follow us on Instagram