Smash News | Passionflix, recensione Hollywood Dirt
10042
post-template-default,single,single-post,postid-10042,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1400,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-12.1.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12.1,vc_responsive

Passionflix, recensione Hollywood Dirt

Tratto dall’omonimo romanzo di Alessandra Torre, questo è stato il film di debutto della piattaforma Passionflix. Ecco la nostra opinione.

Hollywood Dirt

Hollywood Dirt è la storia di una star di Hollywood, Cole Masten (Johann Urb) che vede il suo mondo andare in pezzi quando scopre l’amata moglie a letto con un altro. Ma è anche la storia di Summer Jenkins (), ragazza di provincia bloccata nella cittadina di Quincy, in Georgia che sogna di potersene andare e lasciarsi tutto alle spalle. Quando il film che deve interpretare porta Cole nella città di Summer l’incontro tra i due scatena scintille.

Storia carina ma forse non troppo originale quella del bell’attore e della ragazza di provincia, ma funziona, riesce a coinvolgere lo spettatore. Per quanto riguarda i due protagonisti anche in questo caso come per gli altri film che ho visionato è stata l’attrice protagonista a convincermi nel suo ruolo. La Rigby sa trasmettere la passionalità e l’orgoglio del sud e non le mancano la giusta dose di dolcezza e simpatia che caratterizzano la protagonista Summer. Urb invece mi è parso troppo statico, quasi freddo in alcuni momenti in cui invece la storia avrebbe reso necessario mostrare la sua sofferenza di uomo tradito.

Funziona molto bene l’alchimia che si instaura tra i due protagonisti, la tensione e l’attrazione sono sempre ben presenti, tra dialoghi ricchi di provocazioni e scene bollenti che sono relativamente poche e non scadono nel volgare.

L’ambientazione è un punto di forza del film, ben curata, una cittadina che affonda le sue radici nel sud, con aspetti un po’ country che fanno da sfondo perfetto al temperamento della protagonista, concittadini pettegoli che creano quel senso di claustrofobia che sente Summer e fa comprendere il suo desiderio di fuggire.

Hollywood Dirt è nel complesso una commedia romantica ben riuscita, da vedere durante una serata in cui si ha bisogno di sognare un po’.

No Comments

Post A Comment

Anti-Spam Quiz:

#Follow us on Instagram